“La violenza contro le donne è un fenomeno antico, complesso e molto diffuso, che deve essere affrontato dall’intera comunità”. Mantenere viva l’attenzione su un fenomeno preoccupante, è essenziale secondo l’assessore alle Politiche sociali Filomena D’Antini Solero

L’assessore, promotrice dell’iniziativa, dichiara che “nessun soggetto istituzionale, individuale o collettivo, è sufficiente da solo a rispondere ai bisogni di una donna che si trova in una situazione di maltrattamento. Per questo, dopo la pubblicazione di una Guida antistalking, abbiamo organizzato un corso dedicato a chi opera nel sociale e continuiamo a mettere a disposizione i centri anti – violenza di riferimento negli ambiti territoriali per le politiche sociali che si trovano a Lecce, Squinzano, Galatina, Specchia e Parabita e una casa rifugio a Lecce, dove le vittime di violenza possono trovare consulenza, assistenza e ospitalità”.

Domani, martedì 21 febbraio, a partire dalle ore 16, nella Sala Bernini dell’Hotel Tiziano a Lecce, si terrà una tavola rotonda dal titolo “Dalla persecuzione alla violenza: tutela giuridica ed interventi a favore della vittima”, organizzata dall’assessorato alle Politiche sociali e di Parità della Provincia di Lecce. Si tratta dell’appuntamento di apertura del corso “Stalking” previsto nell’ambito del Piano formativo “Welfare e qualità sociale del territorio: un percorso continuo di aggiornamento e confronto”, promosso e realizzato dall’assessorato guidato da Filomena D’Antini Solero e rivolto agli operatori sociali. Il programma prevede, in apertura, i saluti del presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone e del prefetto di Lecce Giuliana Perrotta.

I lavori saranno poi introdotti dall’assessore provinciale alle Politiche sociali e di parità Filomena D’Antini Solero; a seguire gli interventi dell’europarlamentare Raffaele Baldassarre, della psicologa forense e criminologa Roberta Bruzzone, del procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Lecce Maria Cristina Rizzo, del presidente nazionale della Fidapa Eufemia Ippolito e dell’avvocato Laura Bruno. I lavori saranno coordinati dal giornalista Rosario Tornesello.