Tentarono di estorcere denaro ad un commerciante cingalese, titolare di un negozio di alimentari in via Duca degli Abruzzi, a Lecce. Per due giovani è arrivato il tempo della condanna.

Diego Podo, 26enne, leccese, e Alvaro Basi, 19enne, albanese, ma residente nel capoluogo salentino, sono stati condannati rispettivamente a tre anni e due anni ed otto mesi. La decisione del gup del Tribunale di Lecce, Nicola Lariccia, è maturata al termine del processo con rito abbreviato.
Del gruppetto dei presunti estorsori facevano parte anche Luciano Romano, 21 anni, e Francesco Rotondo, 26 anni, entrambi di Lecce, già condannati nei mesi scorsi.
Podo finì nella rete dei carabinieri il 30 settembre 2011, mentre il ragazzo albanese si consegnò alle forze dell’ordine qualche giorno dopo, sentendo il fiato sul collo dei militari. Tutti e quattro i ragazzi sono accusati di tentata estorsione in concorso.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × uno =