La casa paterna di Carmelo Bene a Santa Cesare Terme è stata venduta ieri all’asta dal Tribunale di Lecce. Non è bastata la mobilitazione dell’estate scorsa. Nell’ottobre scorso la prima asta era andata deserta con il prezzo dell’immobile calcolato intorno ai 600 mila euro

sceso poi a meno della metà e poi ad un ulteriore ribasso.

Un edificio simbolo della cultura salentina che la sorella del maestro, Maria Luisa, avrebbe voluto diventasse un museo, visto che proprio in quelle stanza il giovane Bene scrisse le sue prime poesie e furono girate alcune scene del film Nostra signora dei turchi.

CONDIVIDI