Progettare e recuperare edifici “di qualità” sono attività che definiscono lo spazio urbano e incidono sulla qualità della vita, determinando notevoli benefici in termini di benessere individuale e collettivo e di aspetto ambientale ed economico delle città grandi e piccole.

Occorre però favorire la conoscenza e la consapevolezza del valore innovativo del costruito di qualità.

È quanto si propone di fare il convegno promosso da Ance Lecce e Ance Puglia “Costruire di qualità tra opportunità e criticità” che si terrà il 10 febbraio pv, presso il Castello Carlo V a Lecce.

L’appuntamento si apre con i saluti del Sindaco di Lecce Paolo Perrone e del Presidente di Confindustria Lecce Piernicola Leone de Castris.

Dopo l’introduzione del Presidente di Ance Lecce, Nicola Delle Donne, si terrà la presentazione a cura dell’architetto Alfredo Foresta del progetto “case a ballatoio”.

Si tratta del primo edificio sostenibile realizzato nel Salento dal Gruppo Foresta Costruzioni che ha usufruito del 10 per cento di cubatura in più rispetto a quella massima consentita, in quanto ha superato il livello 3 di sostenibilità, così come regolamentato dal Protocollo ITACA Puglia e disciplinato dalle “norme per l’abitare sostenibile” della legge 13/08 della Regione Puglia.

Al convegno interverranno altresì: il Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Lecce, Massimo Crusi, il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Lecce, Daniele De Fabrizio, l’Assessore alla Pianificazione e allo Sviluppo del territorio del Comune di Lecce, Severo Martini.

Seguirà una Tavola Rotonda moderata da Luisella Guerrieri, coautrice della Guida alla Lg. Reg. Puglia n. 13 del 2008, alla quale prenderanno parte: il Direttore del Servizio Architettura e Arte Contemporanea PABAAC, Maria Grazia Bellisario, il Rettore dell’Università del Salento, Domenico Laforgia, il Presidente di Ance Puglia, Salvatore Matarrese, il Direttore dell’Osservatorio Teknè, Luigi Mazzei.

Concluderà il convegno l’Assessore al Territorio della Regione Puglia, Angela Barbanente.

A conclusione, la premiazione del Gruppo Foresta

Alle ore 20.00 si inaugurerà la mostra fotografica “case ballatoio 10+1” di Roberto Galasso che, attraverso undici scatti, racconta la simbiosi tra architettura e fotografia, andando ben oltre la semplice documentazione.

Roberto Galasso, opera come fotografo presso la Direzione generale per il paesaggio le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee del Ministero per i beni e le attività culturali. Dopo essersi interessato alla documentazione nel settore storico-artistico, da diversi anni è attivo nel campo della fotografia dell’architettura contemporanea di qualità. Questa specializzazione lo ha portato ad effettuare campagne fotografiche per la realizzazione di diversi progetti. Tra i principali: il museo MAXXI (Zaha Hadid), l’auditorium di Ravello (Oscar Niemeyer),il museo MACRO (Odile Decq),la chiesa di San Pio (Alessandro Anselmi). È attualmente impegnato nelle riprese fotografiche dei cantieri della “città dello sport”(Santiago Calatrava), della “città dei ragazzi” (Rem Koolhaas) a Roma e alla “stazione marittima”di Salerno (Zaha).

Lecce, venerdì 10 Febbraio 2012 – ore 16.00  Castello Carlo V (Sala d’Enghien)

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × 3 =