Gli agenti della Dia di Lecce hanno confiscato beni immobili del valore di 3,2 milioni di euro riconducibili al boss Franco Miggiano alias ‘il leccese’, di 65 anni, di Casarano, già condannato per associazione per delinquere e traffico di sostanze stupefacenti.

Il provvedimento di confisca, che segue al sequestro anticipato eseguito dalla Dia leccese nel maggio 2011, e’ stato emesso dal Tribunale di Lecce a conclusione di indagini patrimoniali che hanno consentito di accertare la manifesta sproporzione tra i modesti redditi dichiarati dal Miggiano e gli immobili a lui riconducibile.

In particolare, i beni confiscati a seguito della proposta di misura patrimoniale avanzata dal direttore della Dia, ricadono nel territorio di Casarano; si tratta di un complesso di 19 edifici per complessivi 2.000 metri quadrati, che si trovano su una superficie di 20.000 metri quadrati interamente recintata; altre tre abitazioni e sei terreni agricoli.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.