Dal 17 marzo al 27 maggio al Cineteatro Oriente di Alliste va in scena la nuova stagione de “Il teatro in tutti i sensi”, rassegna giunta alla sua quarta edizione e organizzata dall’associazione teatrale Alitzai con il Comune di Alliste e la direzione artistica di Luca Arcano. Il calendario 2012 prevede 7 appuntamenti, che spaziano dalla commedia in vernacolo al giallo tipicamente inglese, passando per storie di mafia e sentimenti declinate al femminile, mondi senza tempo salvati dalla fantasia e un originale viaggio nel teatro contemporaneo, fra paradossi ed eccessi.

Si parte sabato 17 marzo con la commedia in vernacolo “Le dis…avventure di un medico fedele”, portata in scena dalla Compagnia Lucia La Greca e diretta da Pino Russo. Un intreccio esilarante e tutto da ridere, che vede un marito fedelissimo trasformarsi in scatenato dongiovanni grazie a una pasticca dall’irresistibile potere afrodisiaco, propinatagli a sua insaputa da un amico burlone. Cambiano decisamente toni e generi nell’appuntamento del 31 marzo con “Rosanero” di Esperidi Teatro, dramma basato sul testo originale di Roberto Cavosi e riadattato dalla regia di Luca Arcano. Cast tutto al femminile per raccontare – sullo sfondo di una Palermo contemporanea – la forza ma anche la debolezza di una famiglia di sole donne, tutte allo stesso tempo vittime e protagoniste colpevoli delle spietate leggi della mafia. Quotidianità e paradossi, vita reale e invenzione artistica saranno invece le direttrici del multiforme percorso offerto il 14 aprile da Teatro Mascaranu e Salvatore Della Villa, regista e interprete di “Mi sono fatto… a pezzi”, sorta di poliedrico contenitore metateatrale in cui far rivivere pagine di alcuni fra i massimi autori contemporanei, quali Luigi Pirandello, Anton Cechov, Jerome Klapka Jerome, Guy de Maupassant, Achille Campanile, Edoardo De Filippo e Stefano Benni. Ancora ad aprile, sabato 28, suspense e humor inglesi nel giallo “Il mistero dell’assassino misterioso”, a cura della compagnia La Calandra, con la regia di Giuseppe Miggiano. Un castello, un omicidio, molti sospettati e altrettanti grattacapi per il detective Mallory: come finirà l’indagine? Passando alle date in programma a maggio, il 12 la Compagnia degli Ultimi & Laboratorio C mette in scena il potere della fantasia e dell’immaginazione nello spettacolo “Rubami il cielo”, diretto da Mariolina Crespino. La guerra urla fuori dalle finestre, fa sparire i bambini dalle strade, costringendoli a vivere barricati in casa. Per fuggire c’è una sola possibilità: sognare, riappropriandosi, attraverso il gioco, di un mondo negato. La chiusura della rassegna è ancora affidata agli equivoci ed alle esilaranti trovate della commedia in vernacolo, nel doppio appuntamento di sabato 26 e domenica 27 maggio con “Tre cori e do’ capanne”, con gli attori dell’associazione teatrale Alitzai e la regia di Antonio Gaetani. Apertura porte ore 20.30; sipario ore 21. Biglietto posto unico € 4,00, acquistabile prima dello spettacolo presso il botteghino del Cineteatro Oriente.

Info: cell. 338.5262156 – 329.4376828 – 348.5459948
www.comune.alliste.le.it
www.aapealliste.it

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 − 2 =