La capolista regola il Trani secondo pronostico. Non è stata una passeggiata, come poteva sembrare dalla classifica.
La Quarta Caffè MD Discount N.P. Monteroni ancora priva di Provenzano, fermo ai box,  ha dovuto sudare più del dovuto per avere ragione della cenerentola della graduatoria.

Debutto al pala Quarta Lauretti  con exploit di Damiano Faggiano(19), in grande spolvero che conferma quanto di buono si dice sul suo conto e ripropone una prestazione di squadra efficace e produttiva.
Contro una compagine, quella tranese, alla ricerca del colpo a sensazione, i gialloblù, prima controllano, poi calano in concentrazione e infine  si riprendono e decidono il match con un finale in crescendo.
Un primo quarto di studio sostanziale per entrambe le compagini che non lasciano trasparire alcuna velleità particolare. Rispetto alla gara sospesa, Delli Carri ha potuto schierare il neo arrivo Di Napoli e ha potuto anche schierarsi in veste di  giocatore.
Tira e molla punto a punto che alla sirena segna 20 a 19 per i padroni di casa.
Nel secondo quarto i gialloblù salentini perdono il filo e concedono troppe palle  a Di Napoli (12) e Soci che non si lasciano pregare per capitalizzare tanta grazia……….. Dopo un iniziale botta e risposta si giunge al 26-26 e a questo punto, in men che non si dica gli ospiti, complice anche una particolare e ricercata animosità da un lato e qualche errore di troppo dall’altro,  piazzano un parzialone da non credere,11-0 che fa vacillare la capolista.
Coach Lezzi, corre ai ripari, rinsalda le maglie difensive e aumenta l’intensità dei giochi d’attacco. La strategia, sembra dare i suoi frutti tanto che si riesce a rosicchiare qualche punto chiudendo al riposo lungo a -7 sul 34 a 41.
Il rientro negli spogliatoio risulta salutare e determinante per Chirico & C. che rioccupano il parquet con una mentalità completamente diversa.
E’ il “terzo quarto del Monteroni”, periodo nel quale la compagine gialloblù concretizza al massimo la vena offensiva e concede nulla ai bianconeri di Trani.
Da segnalare ancora il buon momento di Chirico(25) che inanella una serie di 4 triple consecutive che sbaraglia e rende vana la resistenza ospite.
Paiano(13) diventa protagonista con alcune giocate spettacolari, Faggiano(19) spina nel fianco della difesa, colleziona una consistente serie di viaggi in lunetta con percentuali apprezzabili (9/12) a fine gara, e con ottimi spunti in penetrazione e al rimbalzo.
Durini (10) 2/2 dalla lunetta e 4 canestri di ottima fattura, difende forte e si vede con maggiore frequenza in fase di impostazione unitamente a Rotolo (5) direttori di un’orchestra che cresce di gara in gara.
Serroni(7) ancora un’altra gara di ottimo livello, controllato a vista dalla difesa ospite e  dalla direzione di gara… che gli ha “tributato” 4 falli opinabili,. si segnala con un 100% dalla lunetta 4/4 e una conclusione dalla linea dei sogni.
Per capitan Manca (4) e Errico(2) un’altra giornata in trincea a difendere il fortino gialloblù uscito ancora vincitore.
Buon minutaggio per Riccardo Spada(,)  che continua a prendere confidenza con i parquets di categoria.
Monteroni vince e allunga a 6 il vantaggio dal gruppo che insegue a quota 28 (Molfetta, Pall. Benevento e Catanzaro) e si gode il momento approfittando della sosta per gli impegni della coppa di Lega di scena questo fine settimana in quel di Legnano.
Alla ripresa, ancora una prova ostica sul parquet di casa contro Venafro poi viaggio verso Airola ancora inviolato in casa in questa stagione.
Buon basket a tutti

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.