Subisce una seconda battuta di arresto  la corsa dei legali salentini, lanciati alla conquista del 41esimo torneo forense. Si conclusa, infatti, 1 a 1 la gara contro i colleghi del Trani. Non e’ stata una partita per niente facile quella disputata contro Vincenzo Lanotte (ex giocatore professionista) e compagni.

Anzi, tutt’altro. Tuttavia, i salentini sono riusciti a portarsi in vantaggio, gia’ al 15 minuto del primo tempo, su calcio d’angolo, ottimamente battuto da Renna e concluso in rete  grazie ad un gran colpo di testa di My.
Il primo tempo si e’ concluso pero’ in parita’, solo grazie alle parate dell’ottimo portiere di casa (su Mariano, Castelluzzo e San Martino) e ad alcuni errori sotto porta dei leccesi, col portiere Sardella inoperoso fino al goal del pari, subito in contropiede.
Nella ripresa partono ancora meglio i leccesi, che metteno a dura prova la difesa locale, senza pero’ riuscire a realizzare il goal del vantaggio anche perche’ rimasti in dieci uomini per l’espulsione di Renna. 
La prossima partita i  salentini se la vedranno in casa col Foggia battuto a domicilio per 3 a 1 dal Bari.
La formazione dei leccesi: Sardella, Calabro, Matranga, My,  Cappelli, Lagna, San Martino, Dell’Anna, Mariano,  Renna e  Castelluzzo .
La classifica: Bari 10, Lecce 8, Foggia 3 e Trani 1.