”Anche il giorno dopo non riesco a capire quell’episodio, la mancata ammonizione che avrebbe cambiato il risultato”. A diverse ore di distanza dalla partita con Genoa con la discussa mancata espulsione del genoano Kucka, il tecnico del Lecce non si spiega quanto accaduto

ai microfoni di Radio Anch’io lo sport. ”Saremmo stati avvantaggiati perchè avremmo potuto giovare in superiorità numerica tutto il secondo tempo”.

Poi Cosmi pensa alla prossima partita che vedra’ il Lecce opposto alla prima in classifica: ”Affrontiamo il Milan in uno dei suoi migliori momenti della stagione in cui e’ a pieno organico e a noi mancheranno tre giocatori squalificati e forse anche Oddo e Cuadrado. Andremo a giocarcela con la convinzione di fare risultato, e’ una partita bella e affascinante che mi fara’ riposare nel senso delle motivazioni da dare alla squadra. La lotta scudetto? penso che la Juve – aggiunge Cosmi – è ancora vicina al Milan, gli basta una vittoria per tornare ad avere una situazione accettabile che ora gli sembra mancare”.