Il passaggio da British American Tobacco ad Hds Green Energy non sembrava essere dei più semplici per 22 lavoratori, che pur avendo firmato l’assunzione con la nuova azienda i primi di luglio, non erano ancora entrati nel sito produttivo “liberato” da Bat per intrapredere la nuova attività.

Nell’incontro del 9 marzo presso la Provincia di Lecce, Hds aveva presentato il proprio piano industriale (quello definitivo) confermando il proprio interesse nel settore delle energie rinnovabili e presentando tre commesse: Beghelli, Gsf ed Espe. Archiviato anche il capitolo pagamenti per le due mensilità arretrate di gennaio e febbraio 2012, che nelle intenzioni iniziali, potrebbero risolversi positivamente entro il 20 di questo mese.

Oggi, il nuovo vertice presso Confindustria Lecce tra i vertici associativi, i rappresentanti Hds e i sindacati, ha definito gli aspetti operativi del nuovo piano industriale, che prevede l’impegno dei lavoratori in servizi di facilities management e manutenzione presso gli impianti fotovoltaici.

L’azienda, rappresentata dall’amministratore delegato Alessandro Paoletti,  ha fatto presente che il nuovo piano industriale sta procedendo con una operatività anticipata rispetto a quanto previsto, in considerazione del fatto che quattro unità lavorative sono già impegnate presso alcuni campi fotovoltaici oggetto di contratti già definiti con Gsf, azienda iscritta in Confindustria Lecce. Già dalla prossima settimana, altre unità lavorative partiranno con un piano formativo diviso in momenti di didattica in aula ed altri on the job.

Hds, inoltre, sta intrattenendo rapporti commerciali con player leader nazionali ed internazionali, al fine di raggiungere nuove commesse per almeno 50 Mw ed impiegare progressivamente tutte le 22 unità lavorative in forza all’azienda, una volta riqualificate.

Nelle more, l’azienda avvierà, infatti, un’attività formativa specifica, mirata alla fornitura di servizi per i campi fotovoltaici e smaltimento dei relativi pannelli, per cui l’azienda cercherà di accedere agli specifici finanziamenti previsti,  privilegiando il canale Fondimpresa.

Le parti hanno fissato per la fine del mese di aprile un incontro di verifica dello stato di avanzamento del piano industriale.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro + 10 =