Fa il bis la Mezza Maratona Nazionale “Corri a Lecce”, l’evento creato dall’associazione ASD Tre Casali di Luigi Renis e Simone Lucia, che lo scorso anno ha riscosso tanto successo da confermarsi per una seconda edizione che avrà luogo questa domenica 25 marzo con partenza alle ore 9.30.

Quest’anno “Corri a Lecce” presenta due trofei, il primo è quello a carattere nazionale e si tratta del trofeo Cav. Gaetano Quarta, che vedrà anche la partecipazione di diversamente abili con una gara di handbike.  Il secondo è il trofeo destinato agli Amministratori Pubblici, ovvero a tutti coloro che lavorano nel campo dell’amministrazione e che sono tesserati a società affiliate alla FIDAL o ad altri enti riconosciuti dal CONI.
Il percorso di quasi 22 km si snoda in un unico giro tra le vie della città di Lecce, attraversando in gran parte la zona del centro storico e prevede sei punti per il ristoro e quattro per lo spugnaggio.
Per partecipare alla maratona nazionale bisogna iscriversi – c’è tempo fino ad oggi – con una quota di partecipazione di 17 euro tramite bonifico bancario. Una parte del ricavato della gara, sarà poi devoluto all’associazione per la ricerca sul cancro Angela Serra di Parabita, che opera presso l’oncologico Giovanni Paolo II di Lecce con un efficacissimo programma di potenziamento dei servizi per l’assistenza dei pazienti.
Già diversi atleti provenienti da tutta Italia e anche da Germania, Svizzera e altri stati hanno confermato la propria partecipazione “e ciò non farà altro che dare ulteriore lustro alla nostra città”.
Ma “Corri a Lecce” non è solo per professionisti. Una parte della gara infatti, è dedicata ai corridori amatoriali: una parte del percorso lunga 10,400 km sarà destinata anche per una gara non competitiva a cui tutti gli sportivi leccesi che vorranno cimentarsi potranno partecipare.
“E ce ne sono tanti”, ha ammesso il Sindaco Paolo Perrone, che ha presentato questa mattina l’evento a Palazzo Carafa, assieme agli organizzatori di “Corri a Lecce”, al presidente del CONI Antonio Pascali e all’assessore allo Sport Nunzia Brandi. “L’ho potuto verificare di persona lo scorso anno quando decisi di cimentarmi in una gara che mise a dura prova il mio fisico non abituato a simili sforzi. Ma l’entusiasmo degli atleti riuscì a coinvolgermi così tanto che alla fine il mio risultato fu incoraggiante.”
Quest’anno il Primo Cittadino non parteciperà alla maratona a causa di un problema al ginocchio. Ci sarà invece la campionessa italiana di handbike Anna Grazia Turco, salentina che rappresenta con grande onore il tricolore sulla sua maglia, riscuotendo diverse vittorie a livello nazionale e internazionale e che domenica parteciperà alla gara ufficiale.
L’appello dell’amministrazione infine, è quello di pazienza e condivisione per tutti i leccesi che non parteciperanno alla gara e che subiranno il blocco delle strade. “Sono pochi minuti per il passaggio dei corridoi,” spiega il Sindaco. “Basterà scendere dalla macchina, guardare gli atleti passare, godersi il sole per qualche minuto e poi riprendere per la propria strada. Mi auguro che questa sensibilità venga accolta dai cittadini.”

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tredici − 11 =