“Ha preso il via la corsa per le elezioni comunali del 2012 e già si notano molti partiti e movimenti che, per raggiungere un risultato il più consistente possibile, si stanno adoperando nel formare grandi coalizioni a sostegno del candidato sindaco a loro collegato. Bisogna tener presente – spiegano dal Comitato Popolare Leccese – che alla coalizione vincente, per legge, viene assegnato il 60% dei consiglieri,

pertanto ci pare davvero sproporzionato ed eccessivo lo spreco di risorse umane ed economiche che le grandi coalizioni si apprestano a mettere  in campo. In questo momento in cui si attraversano seri problemi di crisi economica si deve auspicare che, per evitare un inutili sprechi di risorse, la legge possa essere modificata nel senso che ogni candidato sindaco sia collegato ad una sola lista. C’è tempo sufficiente per modificare la legge elettorale con decreto legislativo, il problema però non è solo nella volontà del Governo, ma anche di tutte le formazioni politiche presenti in Parlamento. Il Comitato Popolare Leccese ritiene utile sollecitare i politici a mettere da parte pretestuose polemiche ed agire nella direzione del contenimento della spesa elettorale”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × cinque =