La locale Commissione per le Pari Opportunità, in collaborazione con il Comune di Gallipoli, organizza il corso gratuito di “ricamo e recupero conservativo del patrimonio tessile”, al fine di recuperare e promuovere l’antica tradizione del ricamo quale elemento di legame con il passato, profondamente radicato nella storia della nostra comunità. Il Corso è rivolto a 15 donne di età compresa tra i 18 ed i  45 anni, residenti nel territorio del Comune di Gallipoli, con inizio il prossimo 29 marzo e termine fissato al 28 giugno

. L’iniziativa vedrà impegnate le corsiste per un numero complessivo di 72 ore, presso i locali della parrocchia di S Lazzaro (nelle giornate di martedì e giovedì, dalle 16 alle 19) con lezioni tenute da personale qualificato e di esperienza. Molteplici le tecniche di apprendimento  previste durante il corso – Campionatura, Punti a giorno (quadro e gigliuzzo), Rintaglio, Punto ombra, Punto pieno, Punto lanciato, Punto seta, Punto margherita, Reticella, Sfilato, Riporto dell’oro antico su stoffa nuova- che, va ricordato, è prettamente amatoriale e non fornisce alcun titolo legalmente riconosciuto. Le interessate possono presentare la domanda di partecipazione al protocollo generale del Comune entro e non oltre le ore 13 del 26 marzo, con i moduli prestampati disponibili presso le portinerie del Comune di Gallipoli delle sedi di Via De Pace e Via Pavia e sul sito web comunale (www. comune.gallipoli.le.it), su cui verrà pubblicizzata l’avvenuta ammissione al corso,  unitamente al calendario delle lezioni. Infatti, nel caso in cui le domande pervenute superino i posti a disposizione, parteciperanno al corso le 15 richiedenti più giovani. La Commissione per le Pari Opportunità provvederà anche alla copertura assicurativa e alla fornitura dei tessuti e del kit di ricamo. Finalità dell’iniziativa – spiga la presidente della Commissione PP. OO., Anita Marzano – è “offrire alle giovani del territorio un’opportunità concreta di acquisire la conoscenza delle tecniche fondamentali del ricamo antico, potenziale fonte di lavoro e di indipendenza economica futura, recuperando nel contempo questa antica arte,che rischia di finire dimenticata come  altri mestieri alla base dell’economia passata, e sconosciuti alle nuove generazioni”. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi alla Commissione per le Pari opportunità, presso il Comune di Gallipoli sede di Via Pavia, nei giorni di martedì dalle 15,30 alle17,30.