Si sta celebrando in Olanda l’udienza per discutere sulla richiesta di estradizione del boss di Veglie Francesco Santolla, latitante già condannato all’ergastolo, con sentenza passata in giudicato, per l’omicidio di Ivo De Tommasi, fratello di Gianni.

Santolla, alias “Superman” è stato arrestato nel gennaio scorso, in Olanda. Ad opporsi all’estradizione il suo legale Francesca Conte.

Santolla era considerato l’ultimo grande latitante della Sacra corona unita. Ricercato da quasi dieci anni. La condanna all’ergastolo emessa nei suoi confronti risale a 10 anni fa. Considerato dagli inquirenti il luogotenente del clan Tornese di Monteroni, è stato ammanettato a Lelystad in Olanda. Il latitante aveva già pagato caro il suo debito nella sanguinosa lotta tra clan mafiosi, con la morte del figlio, assassinato nel maggio del 1996 da un commando armato di quattro persone, all’età di 18 anni.

La richiesta di estradizione dell’autorità italiana era stata già respinta in passato.

Ma, in seguito ad un banale procedimento davanti ad un tribunale amministrativo olandese, i suoi benefici sarebbero stati revocati, e la carta d’identità scaduta.

La decisione dei giudici olandesi è attesa per il 3 aprile.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

15 + diciotto =