Domenica prossima a Verona si inaugura l’edizione 2010 del Vinitaly, la Fiera del vino più importante d’Italia.
Nello storico padiglione 7, stand E5, sarà possibile degustare le novità dell’anno della Cantina Leone de Castris presenterà.

Ve le anticipiamo:

ANGIÒ, il Fiano di Puglia in purezza, che riscopre e valorizza le tradizionali note  fruttate e aromatiche di questa peculiare uva a bacca gialla che nel XII secolo Carlo II d’Angiò volle fosse impiantata nelle vigne reali in Puglia. E in Salento il Fiano ha trovato felici condizioni pedoclimatiche che gli hanno permesso un perfetto acclimatamento con caratteristiche proprie e originali. Nel corso del secolo scorso questo vitigno è stato pressocchè abbandonato e adesso la cantina Leone de Castris ne riproporne il suo unico gusto ai più esigenti palati moderni affinchè lo riscoprano. 

I MILLE, il nuovo fiore all’occhiello della tradizione enoica italiana e internazionale: l’Aleatico spumantizzato; le sue note morbide e fragranti ne rendono immediatamente riconoscibile l’uvaggio di Aleatico, mentre l’essenza briosa e ricca di profumi porta con sé gli aromi e lo spirito del territorio salentino.

Per festeggiare i 60 anni del MAIANA abbiamo deciso di presentare questa storica linea, la prima della Cantina Leone de Castris, con una veste nuova, capace di comunicare sin dal primo sguardo la sinuosità e l’eleganza del vino. Un omaggio alla tradizione, alla storie e alla qualità del vino e del territorio che hanno fatto grande la nostra Cantina in Italia e nel mondo. Un omaggio e un riconoscimento a tutti i nostri amici ed estimatori che giorno dopo giorno ci accompagnano in questo percorso di storia e di futuro, di tradizione e di innovazione.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 + cinque =