Foto di Antonio CastelluzzoLa costa idruntina continua a far parlare di sé. Questa volta, però, per fortuna, i problemi legati all’erosione e al degrado non c’entrano. Sul portale web “TripAdvisor.it”, il più importante al mondo in fatto di recensioni su viaggi e vacanze, è stata pubblicata ieri la classifica dei “Traveller’s Choice Beaches Destinations Awards 2012”

che ha visto le spiagge di Otranto salire sul terzo gradino del podio nella Top 10 delle migliori località balneari italiane, selezionate in base alle preferenze espresse dagli utenti nella community.
Un risultato che ci inorgoglisce e che dovrebbe servire, una volta per tutte, a smuovere le acque per cercare di ripristinare in modo efficace e duraturo i 5 chilometri di spiaggia, dagli Alimini a Frassanito, che il mare ha letteralmente inghiottito, stabilimenti balneari compresi. Il terzo posto assegnato al litorale idruntino “parla” comunque di un patrimonio naturalistico ancora “vivo” e notevolmente apprezzato dai viaggiatori, seguito da Cagliari, Vieste, l’altra località pugliese, Jesolo Lido, Alghero, Positano, Cattolica e Riccione.
Il più alto indice di gradimento è stato raggiunto, anche quest’anno, dalla spiaggia di San Vito Lo Capo, nel trapanese, un tranquillo tratto di sabbia bianchissima e di mare “caraibico”. Al secondo posto, l’altrettanto suggestiva Villasimius, in provincia di Cagliari. Fra le regioni italiane, spicca, quindi, la Sardegna con ben 3 località entrate nella Top 10. La classifica dei “Traveller’s Choice Beaches Destinations Awards 2012”, però, non ha riguardato solo l’Italia: 181 sono state le località premiate in tutto il mondo, in 21 aree geografiche.
Purtroppo, nessuna di queste è italiana. Ad aggiudicarsi, invece, la prima e seconda piazza, come migliori destinazioni balneari del mondo, sono state le spiagge di Providenciales, isole Turks e Caicos, nell’arcipelago dei Caraibi, e di Palm ed Eagle Beach, ad Aruba, isola a nord del Venezuela. Neanche nella classifica europea compaiono spiagge italiane. A dominare, questa volta, sono i litorali turchi di Oludeniz e Icmeler.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.