Si sono chiuse con circa 2mila presenze le prime due giornate di apertura del “Galà dell’antiquariato”, evento organizzato dal dottor Roberto Lutteri che dal 24 marzo al 1° aprile 2012 porterà nell’ex convento dei Domenicani di Lecce i migliori antiquari d’Italia, salentini compresi, selezionati tra quelli che da sempre si contraddistinguono per professionalità e competenza in questo settore.

Un vero successo di visite dunque, (considerando anche la concomitanza con altre iniziative culturali fra le quali le “Giornate di primavera” del Fai) che ha fatto registrare il suo picco più alto nel tardo pomeriggio di domenica 25 marzo. Grande soddisfazione da parte degli antiquari e degli artisti presenti all’esposizione per il prosieguo della manifestazione, segno questo che già nei primi giorni la possibilità di concludere buoni affari non è stata poi così difficile.
Positiva è stata poi la critica da parte di esperti  e collezionisti sia per la qualità che per la quantità degli oggetti in mostra. Particolarmente gradita è stata poi la sezione “Officina delle emozioni”, novità di questa edizione che promuove gli artisti di ogni settore, dalla pittura alla scultura, pensata per condividere con il pubblico il fascino delle opere in mostra. “Una buona pinacoteca cittadina” è stata definita da molti critici ed esperti.  Sono circa cento gli espositori, tra antiquari e artisti, tra i quali spicca il gruppo del dottor Walter Scotucci, esperto e critico d’arte di Fermo, reduce della partecipazione alla Biennale di Venezia. Ed infine, vere chicche della manifestazione, la presenza  di pitture di Sironi e di Simonini, oltre a quella di Albino Ripani, pittore che realizza le sue pitture sulle borse da passeggio da donna. La mostra resterà aperta dalle 16 alle 21 nei giorni feriali e dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 21 nei festivi.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × 3 =