Foto Antonio CastelluzzoBuone notizie per il consorzio Asi di Lecce, la Regione ha stanziato 6 milioni 447 mila euro da destinare a infrastrutture al servizio delle imprese.
Si tratta di un importante intervento, voluto dalla Regione Puglia e finanziato con delibera di Giunta 446 del 2012.

La Regione, con l’assessorato allo Sviluppo Economico, ha destinato complessivamente ai consorzi ASI 35 milioni di euro, che si sommano ai 60 milioni di euro previsti per le aree industriali e per i piani per gli insediamenti produttivi.
“Riteniamo che investire sulle aree industriali significhi rendere queste aree più idonee e ospitali, capaci di attrarre investimenti, agevolando anche le imprese già insediate – afferma la Vicepresidente e Assessore allo Sviluppo Economico Loredana Capone – Abbiamo trovato le aree industriali dei consorzi ASI e dei comuni spesso persino prive delle opere di urbanizzazione primarie e secondarie e abbiamo compiuto un investimento di oltre 100 milioni di euro in due anni, per renderle veramente agibili e moderne. In particolar modo, l’investimento per il consorzio ASI di Lecce è importante per risolvere problemi atavici mai risolti negli scorsi anni.”
“La ripartizione del finanziamento tra i consorzi- prosegue Loredana Capone- ha attribuito al consorzio leccese 6 milioni  447 mila euro:  questo rappresenta l’ultimo atto attraverso il quale la Regione Puglia ha espresso la propria sensibilità nei confronti delle imprese che operano sul territorio della nostra città. Abbiamo inteso così, con questo ulteriore finanziamento per le infrastrutture, integrare i progetti già messi in campo nell’ultimo anno”
Il finanziamento si aggiunge ai progetti che prevedono la rifunzionalizzazione dell’agglomerato industriale Lecce-Surbo e la messa in sicurezza della viabilità, per un valore di 1,5 milioni di euro, e  l’adeguamento dell’agglomerato industriale ASI, già appaltato.
“Il filo conduttore dei nostri finanziamenti- ha concluso la Vicepresidente – è quello dell’innovazione  all’interno delle aree dei consorzi ASI, che intendiamo spingere alla massima efficienza perché siano sempre più capaci di attrarre investimenti. Le risorse stanziate consentono di  realizzare strade, illuminazione, reti energetiche e per la fornitura di acqua industriale, video sorveglianza, infrastrutture ICT. Miglioreranno le condizioni degli insediamenti industriali e saranno agevolati la presenza e l’insediamento delle imprese, per accrescere la competitività della nostra Regione e, nello specifico, della nostra città.”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

12 − otto =