“In riferimento alla replica del Formez sulla mia nota di ieri, resto dubbioso sulla necessità del Comune di Lecce di far ricorso a questo ente, quando l’amministrazione potrebbe avvalersi per la formazione del proprio personale e per altri servizi di risorse locali, a partire dall’università.

Peraltro, il Comune potrebbe far ricorso a risorse che in passato sono sempre state ottenute grazie a progetti finanziati dalla Commissione Europea, mentre è notizia recente che l’amministrazione fatica a ottenere finanziamenti di questo tipo, anche sulla linea Interreg, dove in passato era stato invece protagonista.” Lo comunica in una nota il candidato Sindaco di Lecce, Luigi Melica. “Si ricorre al Formez perché il Comune non è più in grado di ottenere finanziamenti da enti internazionali?

Riguardo alle mie presunte dichiarazioni diffamatorie, tengo a precisare che a parlare del Formez ci aveva già pensato un autorevole settimanale come l’Espresso, che, in data 17 novembre 2011, aveva pubblicato un’ampia inchiesta sull’ente con riferimenti ben più significativi rispetto a quelli che ho menzionato.

P.s. Va da sè che la cifra di 4,5 miliardi, in riferimento ai costi di gestione di Formez Italia, è un refuso: sono 4,5 milioni di euro”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tredici + 10 =