“Occorre ridare fiato alle piccole e medie imprese per risollevare l’economia del territorio. La Giunta regionale deve adottare con urgenza la delibera di competenza indispensabile per dare attuazione all’accordo firmato tra il ministero dell’Economia, Abi e associazioni imprenditoriali

per consentire la sospensione e quindi la dilazione dei pagamenti delle piccole e medie imprese nei confronti del sistema bancario”.
È quanto affermato dal Presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro in una lettera indirizzata all’assessore alle Attività produttive nella quale invita il Governo regionale a tenere conto delle difficoltà economiche che stanno attraversando le piccole e medie imprese pugliesi, che rappresentano la parte vitale e produttiva dell’intera economia del territorio.
“Lo scorso 28 febbraio – ha ricordato il capogruppo Udc – è stato firmato dal Ministero dell’Economia, dall’Abi e dalle associazioni imprenditoriali un Avviso comune per la sospensione dei pagamenti delle piccole e medie imprese nei confronti del sistema bancario. In particolare, l’avviso prevede la sospensione per 12 mesi della quota capitale delle rate di mutuo e la sospensione per 12 mesi dei canoni di operazioni di leasing immobiliare (6 mesi per i canoni di operazioni di leasing mobiliare). Tale dilazione di pagamento delle rate permetterebbe a quelle imprese che hanno difficoltà di liquidità, pur presentando prospettive economiche positive, di superare l’attuale congettura economica negativa e di essere traghettate verso un’auspicata inversione del ciclo economico”.
“Considerato l’attuale momento di difficoltà economiche – ha concluso il presidente Negro – è necessario che la Regione metta in campo ogni sforzo e adotti ogni atto necessario per la concreta attuazione ed operatività degli strumenti che consentono tali agevolazioni alle piccole medie imprese”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × uno =