Scoperto l’ennesimo caso di abusivismo edilizio. È stata la guardia di finanza   di Gallipoli ad identificare in Neviano, un lotto di terreno agricolo di mq. 440 sul quale erano stati realizzati abusivamente circa 150 mq. di locali e tettoie adibiti ad uffici, deposito attrezzi

e ricovero di automezzi, nonché un muro di cinta alto circa metri 3, lungo circa 30 metri lineari e largo circa 15.

Gli accertamenti effettuati dalle Fiamme Gialle presso l’Ufficio Tecnico del Comune di Neviano hanno permesso di risalire al proprietario del terreno“seminativo”, 48 enne di Neviano, titolare di una ditta di movimento terra. Inoltre gli accertamenti permettevano di scoprire che on risultavano concessi permessi di costruire.

Nel corso, poi dei controlli i finanziieri hanno anche trovato una discarica abusiva di rifiuti speciali pericolosi e non derivanti dalla demolizione e ristrutturazione di immobili (mattoni, piastrelle, plastica, cemento), detenendo numerose traversine in legno dei binari ferroviari, classificate quali rifiuti speciali pericolosi.

Il proprietario del terreno è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria di Lecce per violazione alle norme sulla tutela dell’ambiente e sull’edilizia, mentre il lotto di terreno, le opere abusive ed il materiale inquinante sono stati sottoposti a sequestro.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

venti − otto =