I reparti del Comando Provinciale Lecce della Guardia di Finanza, dall’inizio dell’anno, hanno proceduto alla sospensione temporanea di 19 attivita’ commerciali, in esecuzione di altrettanti provvedimenti disposti dalla Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate

per la reiterata mancata emissione di scontrini fiscali. La normativa prevede, oltre alla multa di 516 euro per ogni violazione, anche la sanzione accessoria della chiusura dell’esercizio commerciale che l’Agenzia delle Entrate, su proposta della Guardia di Finanza, dispone, nei casi in cui vi siano state reiterate violazioni dell’obbligo di emissione del documento fiscale (quattro violazioni in un quinquennio), la chiusura dell’esercizio per un periodo da tre giorni ad un mese, in base alla recidivita’ del contribuente. Nel caso in cui invece gli importi non contabilizzati contestati superino complessivamente i 50.000 euro la chiusura puo’ essere disposta da uno a sei mesi. I provvedimenti di chiusura riguardano 4 bar, 5 attivita’ ambulanti, 3 negozi di articoli di abbigliamento, 2 fiorai, una pasticceria, un ristorante, una panetteria e uno stabilimento balneare. Dall’inizio del 2012 la Gdf di Lecce ha effettuato 996 controlli di specie riscontrando 479 violazioni, con una percentuale di irregolarita’ del 48%.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 + 15 =