Non aveva i soldi per arrivare alla fine del mese e voleva farla finita, così i carabinieri, commossi dalla sincerità della donna, hanno così deciso di raccogliere un pò di denaro per consentirle di comprare generi alimentari.

È accaduto ieri, quando i Carabinieri della Stazione di Lecce Principale hanno dovuto prestare la massima attenzione e sensibilità nei confronti di una donna, 47enne di origini inglesi ma residente a Lecce, invalida, la quale si è presentata in Caserma per raccontare la sua triste storia e, concludere, che stava maturando di “farla finita”. Ai Carabinieri la signora ha raccontato di essere sola, invalida, con una figlia in condizioni altrettanto precarie e ricoverata in una struttura di Bari, e di non avere più risorse per pagare l’affitto, ne tantomeno le forze per poter lavorare. Non avendo il vigore fisico e mentale di affrontare la situazione, confidava ai Carabinieri di stare maturando l’idea di fare un gesto insano. I militari, toccati nel profondo e senza esitare un minuto, hanno deciso di andare in un vicino supermercato e fare la spesa settimanale per la signora, regalandole nel contempo un vassoio di “zeppole” per cercare di alleviare nell’immediatezza la situazione di indigenza. Quindi, con l’ausilio di un medico del 118 hanno dato assistenza sanitaria alla signora, concludendo poi il tutto con l’accompagnamento della signora al proprio domicilio e la promessa di interessare immediatamente i servizi sociali del Comune di Lecce, affinché i soccorsi alla malcapitata non si esaurissero in quella calda domenica di quasi primavera. La signora, risollevata, ringraziava dell’attenzione rivoltale, tranquillizzandosi. Ancora una volta la sensibilità e l’umanità di un gesto, restituiscono soddisfazioni ben più ampie di qualunque operazione contro il crimine.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciannove + 15 =