Sono stati avvistati mentre a bordo di un gommone tentavano di raggiungere le coste pugliesi. Ma sono stati bloccati dalle fiamme gialle. Tutto è iniziato nelle prime ore della serata, quando un guardacoste, in servizio di vigilanza nel Canale d’Otranto, ha avvistato a circa 10 miglia

dalla costa adiacente le Marine di Tricase, un gommone oceanico con a bordo migranti, proveniente presumibilmente dalle coste Greche ed in navigazione verso le coste italiane.

A quel punto i mezzi navali della Guardia di Finanza monitoravano costantemente il gommone, che alle 02,50 circa raggiungeva la costa, nei pressi della località “Marina Serra”, sbarcando i clandestini a terra e riprendendo a forte velocità il largo.

Scattava quindi l’operazione coordinata delle Fiamme Gialle, che permetteva di bloccare i clandestini, mentre la potente imbarcazione riusciva ad allontanarsi dalle coste italiane e a fare ritorno, presumibilmente, verso le coste greche o albanesi.

I 19 clandestini, presumibilmente di nazionalità afgana e pakistana, tutti maschi, tutti in buone condizioni di salute, sono stati condotti dai Finanzieri presso il centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto, dove, unitamente alle altre forze dell’ordine, proseguiranno nelle procedure di identificazione, in attesa che nei loro confronti vengano presi gli opportuni provvedimenti.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sei + quattro =