“Sono poche ma ci sono e vanno sostenute, tutelate, pubblicizzate e non solo con un contributo sull’acquisto di macchinari. Le eccellenze pugliesi esistono, anche nella sanità, ed è giusto che se ne parli”.

Lo sostiene in una nota il capogruppo del Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese, che aggiunge: “L’ultima ‘eccellenza’ in ordine di tempo è il microscopio Cat in 3d realizzato e collaudato nei laboratori dell’Istituto di Nanoscienze del Cnr di Lecce. E’ una notizia che dovrebbe riempirci tutti di orgoglio e di speranza, perché dimostra come, nonostante la totale assenza di programmazione, i disservizi quotidiani, lo scarsissimo sostegno della Regione, i nostri giovani scienziati, ricercatori, studiosi, medici, non perdono entusiasmo e motivazione e, anzi, vanno avanti per la propria strada con spirito di servizio e dedizione e sono loro a garantire non solo la tenuta quotidiana del sistema, ma addirittura a programmare un futuro di speranza e di nuovi servizi per i cittadini e gli ammalati.
Sarebbe auspicabile – prosegue Palese – che il Governo regionale ripartisse da loro per restituire speranza all’intero settore sanitario, sostenendo il loro lavoro non solo garantendo contributi per l’acquisto di macchinari, ma anche puntando su di loro come l’unica vera e grande risorsa. Per quanto ci riguarda, non possiamo che complimentarci con i ricercatori salentini che hanno raggiunto questo importante risultato e sperare che essi possano nel prossimo futuro aggiungere alle collaborazioni attuali con istituti tedeschi e statunitensi, anche progetti con realtà pugliesi, meridionali e italiane. Perché solo valorizzando e sostenendo le nostre professionalità si previene e si combatte la fuga dei cervelli e si garantisce una speranza di futuro anche agli ammalati pugliesi”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 4 =