Foto Antonio CastelluzzoRingrazio  l’on.  Ruggeri – dichiara Wojtek Pankiewicz – per la fiducia riposta in me. Come ha comunicato ieri, nella conferenza stampa all’UdC, il consigliere regionale Totò Negro, il Segretario provinciale mi ha nominato suo delegato per la città di Lecce. Un saluto  caloroso rivolgo agli iscritti UdC

, ai simpatizzanti, ai cittadini tutti e alla stampa, che svolge un ruolo particolarmente prezioso. Saluto con cordialità, stima e rispetto i responsabili cittadini di tutti i partiti politici, nessuno escluso, nella consapevolezza che a noi responsabili politici dei partiti tocca oggi un compito difficile, ma esaltante : combattere la subcultura dell’antipolitica e dimostrare che non è vero che la politica si identifica con la casta, ma che può vincere la buona politica, quella con la P maiuscola, tesa al bene comune e all’interesse generale.
– Oggi “indignazione” è una parola molto inflazionata. Dobbiamo passare dall’indignazione all’azione sulla base degli ideali e dei valori, che fanno parte dell’ identità politico-culturale dell’UdC e che coincidono con quelli contenuti nella bellissima Costituzione italiana. Ecco: l’UdC di Lecce dovrà diventare un partito calamita per attrarre tutti i cittadini che vogliono passare dall’indignazione all’azione.
– Come ho promesso, sarò quindi in prima linea nella battaglia per contribuire a voltare pagina nella nostra città, dopo la fallimentare esperienza dell’Amministrazione Perrone, creando una valida alternativa di governo che dia inizio, insieme ai cittadini, a una nuova stagione politica nella nostra città,  a una Primavera leccese. 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × 3 =