E’ stato presentato questa mattina dal Sindaco Paolo Perrone il nuovo piano operativo triennale 2012/2014 approvato dal consiglio direttivo dell’autorità idrica pugliese, di cui il Primo Cittadino è presidente.

Il piano prevede l’erogazione di 452 milioni di euro finanziati in parte dalle bollette e in parte da Fondi FAS e FESR e di questi, 73 milioni saranno destinati alla città di Lecce. Grazie a questi fondi è stato quindi redatto un programma di intervento che già a settembre di quest’anno prenderà avvio concreto.
Le operazioni si concentreranno sia sulla rete idrica che su quella fognaria e saranno di tre tipi: ampliamento, risanamento e manutenzione.
In particolare, per quanto riguarda la rete idrica, saranno avviati cantieri per estenderla anche alle marine leccesi e alle località ancora non servite: Torre Chianca, Torre Rinalda, Frigole, San Cataldo, frazioni di Borgo Piave, Case Simini, Zona Idrovore, Marangi, Masseria Cucchiarari, Mezzagrande, Villaggio Adriatico, Villaggio Wojtyla, Villaggio del Sole e Masseria Grande.
Interventi di risanamento degli impianti vetusti e ormai corrosi saranno invece fatti in diverse zone della città e anche nel quartiere di Santa Rosa si lavorerà sulle chiusure ad anello per regolare la pressione dell’acqua.
Le marine leccesi e le località che vedranno l’ampliamento della rete idrica, avranno anche quello della rete fognaria. Operazioni in questo settore riguarderanno in particolare anche il centro storico. Nelle vie più vecchie di Lecce infatti, l’allaccio alla rete fognaria nera è lo stesso di quella bianca, per cui specialmente nelle giornata di pioggia, le esalazioni delle acque reflue dei tombini crea numerosi disagi. L’intervento previsto dal nuovo piano triennale separerà le due reti e risanerà anche gli impianti là dove necessitano.
“Una parte di questi progetti sono in fase di programmazione mentre l’altra è già prossima alla realizzazione.” Ha dichiarato il Sindaco Perrone. “Dalla fine dell’estate partiranno i cantieri, con una copertura totale a carico del gestore AQP.”
“Questa è una serie di interventi a pioggia che sono stati portati a termine dall’amministrazione”, spiega invece l’assessore ai lavori pubblici Gaetano Messuti. “Interventi che l’amministrazione è riuscita a strappare agli enti coinvolti, a costo zero. E’ un successo importante questo che è riuscito a completare la città.”

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.