“Il nostro voto contrario rispetto al Disegno di Legge sugli interventi a favore dei pugliesi nel mondo è stato motivato non dal merito del provvedimento (sul quale peraltro in Commissione ci eravamo astenuti) ma dall’esigenza di far emergere l’assenza in aula di decine di consiglieri

di maggioranza, come peraltro ammesso anche dal collega capogruppo del Pd, Antonio De Caro”.
Lo precisa in una nota il capogruppo del Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese.
“Il nostro senso di responsabilità, che come opposizione stiamo mostrando ormai da mesi anche evitando di chiedere il numero legale quando è evidente che il centrosinistra in aula non ha i numeri, non può tradursi nel fatto che sia l’opposizione a dover garantire in aula i numeri per consentire al Consiglio di lavorare. Non intendiamo fare ostruzionismo ad un provvedimento destinato a favorire i nostri corregionali che vivono all’estero, per quello abbiamo consentito che il DDl tornasse in Commissione nonostante sia stato formalmente bocciato dal Consiglio. Intendiamo però denunciare con forza agli occhi dell’opinione pubblica la latitanza della maggioranza e di gran parte degli assessori che sempre più spesso disertano il Consiglio”.
“L’opposizione può e deve essere responsabile come noi stiamo dimostrando di saper essere – conclude Palese – ma l’onere di governare spetta alla maggioranza che, quindi, ha il dovere di garantire i numeri in aula e di sostenere e votare i provvedimenti che il Governo regionale porta all’approvazione del Consiglio”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × 5 =