Grande successo ha riscosso tra i cittadini la distribuzione, nell’Ecocentro di via Borgo San Nicola, dei composter domestici in comodato d’uso gratuito rivolta a tutti i residenti in possesso di giardino privato.

Attraverso la campagna di comunicazione curata dall’assessore alle Politiche Ambientali, Gianni Garrisi – che si è articolata attraverso Comunicati Stampa ed incontri con i Presidenti di Circoscrizione  – è stato possibile sensibilizzare i cittadini alla pratica del compostaggio. 
Il compostaggio domestico dà un grande contributo alla riduzione del quantitativo dei rifiuti organici conferiti presso gli impianti di smaltimento: “Se si pensa che ognuno di noi – dichiara l’assessore Garrisi – produce circa un chilo di rifiuti al giorno e che di questa quantità circa un 30% è componente organica, il cosiddetto umido (per lo più, scarto dei cibi, fondi di caffè, bucce, eccetera) che rappresenta la parte fortemente biodegradabile dei rifiuti, si può immaginare quali benefici si possano ottenere con la diffusione capillare dell’utilizzo delle compostiere domestiche”.
“L’umido, per la natura  – aggiunge Garrisi – non è affatto un rifiuto, ma materia complessa da scomporre nei suoi mattoni costitutivi, dai quali fabbricare nuova vita. Si ricava il compost, che è un prodotto utilissimo per il nostro giardino e per i vasi delle piante, perché porta nutrimento e sostanza organica, permettendoci di ridurre l’acquisto di fertilizzanti chimici e di terriccio, con un considerevole risparmio: consumiamo meno fertilizzanti, abbassando la possibilità di inquinare l’ambiente con sostanze chimiche; compriamo meno terriccio contribuendo alla salvaguardia delle ultime torbiere esistenti al mondo. Si tenga presente che una famiglia media che pratica il compostaggio domestico sottrae allo smaltimento circa 500 chili di rifiuti organici all’anno”.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 3 =