Quattro chilogrammi e mezzo di marijuana e 70 grammi di hashish sono stati scoperti e sequestrati dai carabinieri a Sogliano Cavour, in provincia di Lecce, in un locale adibito a deposito di un laboratorio di pasticceria all’interno dell’abitazione di Gianluca Longo

, 39 anni, gia’ noto alle forze dell’ordine che e’ stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. La maggior parte della droga, circa 4 chili e 200 suddivisi in quattro confezioni in cellophane sigillate con nastro da imballaggio, si trovava all’interno di un frigo-bar non funzionante. All’interno di un armadietto metallico nello stesso locale, i carabinieri hanno recuperato un sacchetto contenente 134 grammi, sempre di marijuana. Su una mensola, dello stesso vano, e’ stato scoperto recuperato un cofanetto in legno con 70 grammi di hashish, un’altra confezione contenente ulteriori 40 grammi di marijuana, e un bilancino di precisione, utilizzato per la pesatura delle dosi di hashish. Dalla vendita della sostanza al minuto, si potevano guadagnare circa 35.000 euro. Gia’ da diversi giorni i carabinieri della Compagnia di Gallipoli avevano notato l’andirivieni in quella abitazione di giovani consumatori di stupefacenti, del posto e dei centri vicini. Cosi’ hanno deciso d fare irruzione nell’appartamento e di sottoporlo a perquisizione. Indagini sono in corso per verificare l’eventuale provenienza e destinazione di tutta la droga.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 − 7 =