Doveva essere un semplice controllo di routine per i carabinieri di Salice Salentino, che non si aspettavano invece di beccare ieri notte due giovani in possesso di sostanze stupefacenti.

Il primo è Antonio Mogavero, 23enne del posto, incensurato, che ieri nella tarda serata è stato pizzicato mentre camminava per strada portando a spasso un cane. I carabinieri che lo hanno visto uscire dal portone di un appartamento, si sono avvicinati con lo scopo di fare un semplice controllo per accertarsi che il giovane non fosse un topo di appartamento in ricognizione, come è accaduto in altre circostanze.
Mogavero però, alla vista delle forze dell’ordine ha reagito mostrando evidenti segni di nervosismo, tanto da arrivare a cedere e a consegnare di spontanea volontà una dose di cocaina e una di marijuana.
I carabinieri vista la situazione, hanno perciò provveduto a perquisire anche la sua abitazione, la stessa da cui il giovane era uscito con il suo cane. Non si aspettavano di certo di trovare in casa una cassetta di sicurezza contenente droga del valore complessivo di 60.000 euro. Ben 250 i grammi di cocaina trovati, divisi in varie dosi e 120 quelli di marijuana, oltre al materiale per il confezionamento e tre bilancini di precisione.
Mogavero è stato perciò immediatamente arrestato e condotto in carcere, mentre sono state avviate le indagini per cercare di scoprire i possibili canali di approvvigionamento e dove fosse destinata tutta quella droga.
L’altro arrestato sempre per il medesimo reato e Dario De Pascalis, operaio 27enne sempre di Salice. Anche lui è stato notato dai militari allontanarsi nelle ore notturne da un condominio di via Campania con fare circospetto. Essendo conosciuto dai militari, è stato avvicinato e sottoposto a perquisizione personale e domiciliare ed è stato trovato in possesso di una dose di cocaina che nascondeva negli slip, altre tre racchiuse in un cilindretto che portava in tasca e una somma pari a 495 euro. I carabinieri hanno poi perquisito anche la sua abitazione, recuperando in tutto 5,85 gr di cocaina, 46,50 gr di hashish e 4 gr di marijuana. Anche De Pscalis è stato arrestato ma al momento è sottoposto a regime di domiciliari.