Nascondeva la droga in uno stanzino: preso. Si tratta di Manta Stefano, 32enne di Nardò, già noto alle forze dell’ordine, accusato di detenzione ai fini di spaccio. I carabinieri lo controllavano già da diversi giorni per lo strano via vai di giovani gallipolini presso l’abitazione del 32enne

, che facevano supporre un comportamento non proprio immacolato. Fino alla tarda serata di ieri, quando i Carabinieri, hanno fatto irruzione nell’appartamento, rinvenendo complessivamente oltre 7 etti di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, precisamente 720 grammi, suddivisi in 2 buste, rispettivamente di 325 e 385 grammi, nonché un ulteriore involucro contenente 10 grammi sempre di “erba”. Lo stupefacente, sequestrato, è stato rinvenuto di uno stanzino, nascosto tra utensili vari e materiale in disuso.  L’uomo ora si trova in una cella del carcere leccese di Borgo San Nicola