Facevano affari sul web, vendendo pastiglie di Viagra e Cialis taroccate. Due fratelli di Galatina, di 37 e 34 anni, sono stati arrestati nelle scorse ore dai carabinieri del Nas, che li hanno bloccato in un ufficio postale. Erano pronti a spedire il “pacco”.

Circa 3mila le pillole di Viagra e di Cialis, farmaci utilizzati per le disfunzioni sessuali, che i militari del nucleo anti sofisticazioni di Lecce hanno sequestrato ai due fratelli di Galatina, entrambi senza lavoro, e destinati a due clienti in Italia e all’estero.

Bloccati, i due fratelli salentini sono stati accompagnati presso gli uffici del Nas, mentre i carabinieri hanno perquisito la loro abitazione, trovando altre pillole contraffatte.

Entrambi si trovano confinati agli arresti domiciliari.

I due galatinesi, come emerso dalle indagini, acquistavano online ingenti quantità di medicinali contraffatti da un fornitore inglese. Rispondono di commercializzazione illegale di prodotti farmaceutici falsi e non riconosciuti dal servizio sanitario nazionale.