Foto Antonio Castelluzzo<< Nel complimentarmi con il Procuratore Capo Motta – dichiara il Presidente del Provincia, Antonio Gabellone –  con i magistrati che da lunghi anni hanno posto la loro lente d’ingrandimento sullo sfruttamento del lavoro e su queste moderne forme di schiavitù umana

, mi sento di sottolineare anche l’importante segnale lanciatoci oggi dalla brillante operazione dei ROS dei Carabinieri di Lecce e dai reparti dei NIL: ci sono, sono crescenti e vanno combattute nettamente nuove forme di bieco sfruttamento della povertà, dei bisogni, della necessità di lavorare in qualunque condizione, anche le più lontane dal rispetto delle più basilari forme di rispetto dell’uomo. Il Salento laborioso e onesto, che oggi ricorda anche la straordinaria esperienza umana e di sete di giustizia di Giovanni Falcone, è lontanissimo da questi esempi negativi di convivenza civile e di economia malata. Su tutto questo occorre fortemente tenere alta la guardia e le istituzioni giocano ancora un ruolo fondamentale nella ricerca della legalità, nella promozione di forme di denuncia e di emersione >> .

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

otto − sette =