Foto Stefano De TommasiNei confronti dell’uomo rintracciato dagli inquirenti, e del fratello che e’ stato portato in questura, non ci sono allo stato elementi che possano ricondurre i due all’attentato alla scuola Morvillo-Falcone di Brindisi.

Lo sottolineano fonti qualificate della procura di Brindisi che ribadiscono come le verifiche sui due facciano parte di una serie di controlli di routine scattati anche su altri soggetti fin dalle prime ore successive all’attentato. In sostanza, si ribadisce, ogni segnalazione che viene fatta agli inquirenti o ogni ipotesi investigativa che si apre con l’acquisizione di ulteriori elementi d’indagine, deve essere attentamente verificata. Ma allo stato, si conferma, ne’ nei confronti dei due ne’ nei confronti di altri, ci sono sospetti concreti.