Foto Stefano De TommasiColpi di pistola contro il centro Snai di Nardò, inaugurato appena una decina di giorni fa. Il misterioso avvertimento è stato portato a termine nella notte: qualcuno ha esploso alcuni colpi di pistola all’indirizzo della porta d’ingresso del centro scommesse di in via Galatone.

 

Chi ha sparato lo ha fatto per due volte, indirizzando la canna della pistola
ad un’altezza di circa 2 metri. I proiettili hanno danneggiato la vetrata d’ingresso, andando a conficcarsi in un televisore e nei mobili in cartongesso del centro scommesse, gestito da Marco Grande, ragazzo del posto, che in mattinata, intorno alle 7, ha effettuato l’amara scoperta. I danni ammontano a circa 2mila euro.

L’episodio sarebbe avvenuto qualche minuto dopo la mezzanotte, quando alcuni residenti,Foto Stefano De Tommasi sentendo il rumore degli spari, tre ne sarebbero stati segnalati, hanno contattato il 112. sul posto, sono poi accorsi i carabinieri della stazione locale ed i colleghi della compagnia di Gallipoli. Durante il sopralluogo, tuttavia, non sarebbero stati ritrovati i bossoli e ciò farebbe pensare che l’arma utilizzata, di cui al momento non è noto il calibro, possa essere una pistola a tamburo.

I militari hanno avviato le indagini, potendo contare sulle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza del centro scommesse e delle attività nelle vicinanze. Al vaglio degli investigatori, le testimonianze dei residenti, che potrebbero avere notato qualcuno o qualche mezzo sospetto nei pressi del bersaglio.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

venti − 2 =