Ieri i carabinieri di Melissano hanno arrestato Macrì Marco, 24enne di Melissano, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari in ottemperanza ad un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica Lecce – Ufficio Esecuzioni Penali,  per il reato di rapina.

Il Macrì dovrà scontare una pena residua di anni due mesi sei di reclusione con pena pecuniaria di euro 1.000,00.
I reati risalgono al mese di Agosto del 2011 quando il Macrì, insieme ad altri complici, fu arrestato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Casarano in quanto si rese responsabile di due rapine in concorso entrambe perpetrate in Racale – località Torre Suda.  La prima in un’abitazione ai danni di un  artigiano in villeggiatura in quella località balneare, la seconda invece ai danni di un dipendente di una noto albergo sempre del posto al termine del proprio turno di lavoro. Al momento dei fatti, le minuziose informazioni dei rapinati unite all’acume investigativo dei militari del Nucleo Operativo permisero di individuare in località Posto Rosso i giovani. Nella circostanza fu recuperata anche una pistola “scacciacani” utilizzata dai malfattori anche per esplodere un colpo a scopo intimidatorio durante le fasi della rapina in abitazione.

Il 24enne è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Lecce dove dovrà scontare la pena inflittagli.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × uno =