Foto Stefano De TommasiSono stati lasciati i primi mazzi di fiori per Melissa Bassi, vittima dell’attentato di Brindisi, davanti all’Istituto Professionale ”Falcone Morvillo” dove la 16enne di Mesagne studiava moda con il sogno di diventare stilista.

Tutte le mattine la ragazza usciva dalla sua abitazione in via Torre a Mesagne per andare a scuola, proprio davanti all’abitazione c’e’ la fermata del pullman dove incontrava le altre compagne di banco o le altre studentesse di Mesagne. L’Istituto Professionale ”Morvillo Falcone” ha infatti una popolazione scolastica prevalentemente femminile. Il marciapiede della scuola e il punto esatto dell’esplosione, dove ci sono ancora i segni della terribile deflagrazione, sono punteggiati di rose e piantine, come segno di affetto per la ragazza che e’ stata vittima dell’esplosione, di solidarieta’ per la compagna che lotta contro la morte all’ospedale di Lecce e per le altre ragazze ricoverate all’ospedale di Brindisi che sono in lieve miglioramento ma che hanno riportato sui loro giovani corpi ustioni e ferite.

“Ho proclamato il lutto cittadino per oggi, domani e il giorno dei funerali di Melissa”. Lo ha annunciato il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales: le esequie della ragazza vittima dell’attentato di ieri dovrebbero in effetti svolgersi domani alle 16,30 a Mesagne. “Ho invitato tutti i cittadini – ha spiegato Consales – a esporre un fiore sui balconi e nelle attivita’ commerciali come segno di attenzione e vicinanza ai familiari di Melissa, alle comunita’ colpite e alle ragazze che si trovano ancora in ospedale”.

 

CONDIVIDI