Il Tribunale Amministrativo Regionale si pronuncerà il prossimo 31 maggio. Ad essere contesi, i locali del Circolo cittadino in via Rubichi a Lecce che la Provincia rivendica a fronte dell’occupazione gratuita dei gestori. Questa mattina incontro in Commissione patrimonio tra i componenti e il legale rappresentante

 

La Commissione si è riunita con l’unico scopo di tenere alta l’attenzione sull’annosa vicenda, come ha dichiarato il presidente Renato Stabile. La questione è infatti lunga e complessa a partire dalla cessione dello stabile nel lontano 1947, ai gestori che dal 1989 al 1994 sono stati morosi e hanno maturato un debito con la Provincia di Lecce di oltre 60mila euro. Le sentenze giudiziarie successive e i vari ricorsi presentati dagli occupanti, non hanno permesso alla Provincia di entrare ancora in possesso dei locali che sarebbero destinati ad attività artistico-culturali per giovani emergenti.

Proprio sulla questione culturale si appellarono i gestori che con sentenza del 2008 della Corte d’Appello, si riappropriarono dell’immobile da utilizzare per attività culturali. Ma nel passaggio successivo e su indicazione della seconda Commissione, il Consiglio provinciale deliberò a favore del recupero dei beni demaniali nei quali ricadeva l’immobile di via Rubichi (n.d.r). La delibera di Giunta legittimò l’ordinanza di rilascio lo scorso novembre, ma ad oggi non si è in possesso dell’immobile. La provincia è rappresentata dallo studio legale dell’avvocato Baldassare, lo stesso intervenuto in Commissione questa mattina, e che si è detto fiducioso sulla buona riuscita del contenzioso nel frattempo approdato al TAR. “Non possiamo permettere che un cavillo burocratico comprometta la riuscita della transazione – ha commentato Stabile sottolineando che in Commissione sono unanimi nel ritornare in possesso del bene.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 − 5 =