La lite tra extracomunitari degenera e finisce a coltellate. Torna a macchiarsi di sangue via Duca degli Abruzzi, a Lecce, dopo gli episodi di violenza dei giorni scorsi. Nella tarda serata, l’ennesima lite tra extracomunitari è sfociata nell’accoltellamento di un 34enne africano, raggiunto alla spalla da un fendente, scagliato, a quanto pare, da un connazionale.

L’episodio è accaduto intorno alle 23, quando una chiamata al 118 ha segnalato la presenza, in via Duca degli Abruzzi, di un africano che perdeva sangue dalla spalla.
Carabinieri e della polizia hanno immediatamente raggiunto la zona, trovando sul posto
un 34enne liberiano, sanguinante dalla spalla, che ha confermato la veridicità della segnalazione.
Ascoltato il ferito ed alcuni avventori di un bar della zona, i militari hanno avviato le ricerche dell’aggressore, anch’esso originario della Liberia, riuscito a dileguarsi prima dell’arrivo delle forze dell’ordine.
Pare che l’accoltellamento sia stato il culmine di un’accesa discussione tra i due connazionali extracomunitari che, per un motivo al momento oscuro, avrebbero iniziato a litigare, finché uno dei due ha estratto un coltello, col quale si è poi scagliato sul rivale, ferendolo ad una scapola.
L’aggressore è ora attivamente ricercato da carabinieri e polizia, mentre il ferito è stato trasportato con l’ambulanza in ospedale.
Solo un paio di giorni fa, in via Duca degli Abruzzi, un maresciallo della Polizia Municipale era stato aggredito a morsi da un nigeriano, poi denunciato. E, qualche giorno prima, una lite tra indiani era finita a colpi d’accetta.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.