Ha evaso compensi per 82mila euro, ma è stato scoperto dalla Guardia di Finanza. Si tratta di un odontotecnico di Maglie a carico del quale i finanzieri di hanno concluso una verifica fiscale e accertato che il professionista ha effettuato sia prestazioni odontoiatriche interamente “in nero”

sia prestazioni fatturate per importi inferiori rispetto a quanto effettivamente percepito.

Degli 82mila euro incassati e non dichiarati nell’arco dei tre anni oggetto di controllo, 17.500 derivano da diciassette prestazioni sotto fatturate e i rimanenti 64.500 da sessantotto prestazioni rese completamente “in nero”