E’ finito sotto processo l’ex direttore dell’ufficio postale di Barbarano del Capo. Sigilfrido Urso, 52enne di Salve, si sarebbe appropriato, tra il 2009 e il 2010, di alcune somme di denaro di due clienti dell’ufficio.

Con le accuse di peculato aggravato e continuato, truffa, falso, violazione di corrispondenza, e indebito utilizzo di carta postamat, l’imputato fu arrestato, poi rimesso in libertà dal Tribunale del riesame.

Secondo l’impostazione accusatoria, Urso, assistito dall’avvocato Stefano Prontera,avrebbe prelevato dal conto e dal libretto di risparmio postale di due correntiste, grosse somme di denaro. In alcuni casi avrebbe utilizzato anche dei fogli firmati in bianco dalle clienti, apponendo firme false, e trattenendo indebitamente, per non creare sospetti, la corrispondenza relativa al conto corrente postale. L’uomo sarebbe così arrivato ad appropriarsi di diverse decine di migliaia di euro.

L’udienza preliminare si è svolta in mattinata davanti al gup Giovanni Gallo, che ha rinviato a giudizio il 52enne.

Il processo si aprirà il primo ottobre prossimo davanti ai giudici della prima sezione collegiale del Tribunale di Lecce.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

otto + dodici =