Rincorso dopo il furto di un borsello da un’auto, viene acciuffato dalla polizia e denunciato. Il ladruncolo è un 22enne di Taurisano, S.P., bloccato dagli agenti del commissariato locale che, su segnalazione della vittima del furto, hanno rintracciato in un baleno il giovane.

Il ragazzo, con alle spalle precedenti per droga e reati contro il patrimonio, aveva puntato un borsello, al cui interno c’erano un cellulare e denaro, custodito all’interno di un’auto parcheggiata in via Lecce, a Taurisano. Nonostante fosse stato sorpreso dal proprietario dell’auto, il giovane è riuscito a fuggire, dileguandosi a gambe levate.
La segnalazione al 113 ha fatto piombare in zona gli agenti della squadra mobile che, sulla base della descrizione della vittima del furto, hanno diramato le ricerche, riuscendo ad intercettare il 22enne nella vicina via Turati. Bloccato, per lui è scattata la denuncia per furto aggravato, mentre il proprietario del borsello ha potuto tirare un sospiro di sollievo: la refurtiva, recuperata dagli agenti di polizia, diretti dal vice questore aggiunto Salvatore Federico, gli è stata restituita.

Ad Ugento, invece, gli agenti hanno sorpreso un 27enne, noto alla loro banca dati per armi ed esplosivi, in possesso di un pugnale di genere proibito ed un bastone lungo 70 centrimetri, con anima in rame. Il ragazzo è stato fermato mentre si trovava al volante di un’auto in piazza Italia. Anche per lui è scattata la denuncia, per porto abusivo di armi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × 2 =