I finanzieri della Tenenza di Leuca hanno concluso una verifica fiscale nei confronti del titolare di un minimarket in una marina di Castrignano del Capo, constatando ricavi non dichiarati pari a complessivi 883.000 euro, a cui bisogna aggiungere Iva evasa per circa 80.000 euro.

Dall’esame della documentazione acquisita ai fini dell’ispezione contabile e’ risultato che il commerciante, nonostante procedesse ad emettere gli scontrini fiscali, ometteva poi di presentare le relative dichiarazioni fiscali e a versare le imposte dovute. In particolare, effettuando appositi controlli incrociati presso i relativi fornitori, i militari sono riusciti a ricostruire il reale volume d’affari conseguito negli anni dal 2006 al 2010.

Adesso sara’ l’Agenzia delle Entrate, cui il verbale e’ stato trasmesso, a completare l’attivita’ intrapresa dalla Guardia di Finanza, attraverso l’azione di accertamento e riscossione delle relative imposte evase.