“Sarebbe stato bene trasformare il giorno della Festa della Repubblica in una giornata di riflessione e di solidarietà, annullando la parata del 2 giugno, per impegnare tutte le risorse e il personale, all’occorrenza, nel soccorso alle comunità e alle migliaia di senza tetto nei territori devastati”.

E’ il passaggio conclusivo dell’intervento svolto in aula dal presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna, per commemorare le vittime del terremoto abbattutosi sull’Emilia.
Proseguendo nel suo discorso, il presidente Introna non ha mancato di sottolineare che alla tragedia vissuta dalle popolazioni si unisce il dramma dei lavoratori periti sotto le macerie di capannoni ed opifici industriali, “trappole senza scampo per molti”. Ricordando che la solidarietà del Consiglio regionale della Puglia era stata già espressa con una nota di sentita partecipazione inviata nei giorni scorsi al presidente dell’Assemblea consiliare emiliana, Introna ha concluso chiedendo un minuto di raccoglimento che “serva a noi per riflettere, mentre  gente attiva ed operosa in questi giorni di terrore vede vanificati i sacrifici di intere generazioni e cancellate tutte le aspettative”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici + 4 =