Quasi azzerato il conto alla rovescia per la quarantaseiesima edizione del Rally del Salento. Da domani la prestigiosa competizione motoristica promossa dall’Automobile Club di Lecce ed organizzata dalla Scuderia Piloti Salentini, valida quale appuntamento conclusivo del Trofeo Rally Asfalto Girone A

e come quinta prova a massimo coefficiente per il Challenge Rallies Nazionali di Settima Zona, entrerà nel vivo. Dalle ore 10.30 alle 15.00 per i 40 equipaggi iscritti, sono in programma presso il Circuito Internazionale Karting Pista Salentina di Torre San Giovanni-Marina di Ugento, le verifiche sportive e tecniche, ossia l’identificazione dei piloti e dei secondi conduttori ed il controllo preliminare delle auto, mentre dalle 13.00 alle 17.00 i concorrenti potranno prendere confidenza con le vetture da gara durante lo shakedown, il test previsto lungo il nastro d’asfalto dello stesso plurititolato impianto ugentino, teatro poi a partire dalle 20.49 del primo confronto cronometrico con la disputa dell’inedita super prova speciale. Dopo il riposo notturno, i concorrenti ripartiranno sabato mattina alle ore 8.30 per affrontare i tre passaggi sulle prove di Palombara, Torre Vado e Specchia e raggiungere poi alle 20.00 il palco d’arrivo situato sul lungomare della Marina di Torre San Giovanni e dove a conclusione del rally, verranno festeggiati i vincitori. Saranno 343,79 i chilometri complessivi da coprire per una distanza competitiva che misura 123,70 km.
La corsa pugliese ha un interessante “plateau” di partecipanti con Felice Re, già vincitore di due edizioni del Trofeo Rally Asfalto, in gara sulla Citroen C4 WRC in veste di super favorito. Il forte pilota lariano, punterà senza mezzi termini a conquistare il gradino più alto del podio che oltre a garantirgli la vittoria (la terza su tre gare) nel girone, gli consentirebbe di affrontare i due rallies di finale partendo da una solida (e irraggiungibile per gli avversari) base di punteggio. Al barese Francesco Laganà, in gara su una efficientissima Mitsubishi Lancer Evo X R4 curata dalla Vomero Racing, spetterà il difficile compito di tentare di contrastare l’avanzata del portacolori della scuderia Etruria. A un’ ottima prestazione di vertice puntano anche il salentino Francesco Rizzello, sempre protagonista e vittorioso in diverse gare in provincia di Lecce e il novarese Sergio Terrini, entrambi alla guida di una Peugeot 207 S2000.
Lotta serrata garantita insieme a un posto nella top ten assoluta  per gli scatenati e sempre veloci protagonisti delle vetture a due ruote motrici: Fernando Primiceri su Renault Clio S1600, Ivan Pisacane, Silvio Tabacchino e Pierluigi Maurino su New Clio Sport R3C e Federico Tagliapietra su Citroen DS3 R3T, con questi ultimi due intenti anche a giocarsi la vittoria per le classi R3 nel girone A del Trofeo Rally Asfalto. Da seguire poi il gruppetto delle Lancer N4 da cui potrebbero arrivare gradite sorprese con Vallario, Ascalone e Pepe.
Altri grandi motivi di interesse per tutti coloro che seguiranno la corsa sono dati dal nuovo monomarca “Progetto Giovani 2012” by DR Motors e dai nove agguerriti protagonisti in lotta per la Suzuki Rally Cup.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × due =