“Stop ai camion di rifiuti nel centro di Acquarica del Capo”, è quanto stabilito in un’ordinanza del sindaco Francesco Ferraro. L’ordinanza numero 32 del 2012, stabilisce infatti  il “DIVIETO DI ACCESSO E TRANSITO nel centro abitato del Comune di Acquarica del Capo di tutti i veicoli adibiti al trasporto dei rifiuti solidi urbani e materiale da e per gli impianti di biostabilizzazione contrada Burgesi e di depurazione Impec Costruzioni di Taurisano”.

Ai confini del territorio comunale di Acquarica sono ubicati infatti sia l’impianto di biostabilizzazione contrada Burgesi destinato ad accogliere il conferimento di tutti i rifiuti dell’ATO LE 3 dei Comuni della Provincia di Lecce e per la sola discarica di emergenza-soccorso e i rifiuti bio-stabilizzati provenienti  dall’impianto Progetto Ambiente Le/2 sito nel territorio del Comune di Poggiardo, sia l’impianto di depurazione Impec Costruzioni di Taurisano.

Centinaia di automezzi trasportanti rifiuti provenienti dai  24 comuni dell’ATO LE/3 nonché quelli provenienti  dall’impianto Progetto Ambiente Le/2 utilizzano anche le strade del centro abitato del Comune di Acquarica del Capo  come  vie di comunicazione, provocando problemi per la salute e l’incolumità Pubblica. Le strade interessate dal transito dei mezzi sono in zona di insediamenti abitativi, commerciali, e scolastici e, pertanto, il traffico dei mezzi contenenti rifiuti assume carattere di estrema pericolosità sia per la compromissione della sicurezza nella circolazione stradale, sia riguardo all’inquinamento ambientale, cui si aggiungerebbe quello legato alla inevitabile percolazione dei mezzi. Per questi motivi il sindaco Ferraro ha deciso di stabilire il divieto di accesso e transito, che non si applica agli automezzi adibiti alla raccolta dei rifiuti sul territorio comunale.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × quattro =