Ieri notte è stato arrestato per “furto in abitazione” un 29enne di Ugento Macagnino Luca Antonio. I carbainieri lo hanno sorpreso, grazie anche ad una segnalazione giunta da personale dell’istituto di vigilanza denominata “Consociazione Vigilanza di Torre Suda” , il 29enne in Località Torre Suda, del comune di Racale, intento a caricare nella propria auto infissi in alluminio

 

appena asportati da una abitazione del luogo. La refurtiva del valore di circa 5000 euro, veniva interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario. Mentre l’arrestato informata l’autorità giudiziaria, veniva sottoposto agli arresti domiciliari.

I Carabinieri della Compagnia di Casarano, nel lungo weekend appena trascorso hanno posto in essere una serie di servizi in tutti i comuni di competenza mirati al controllo delle persone sottoposte a misure alternative alla detenzione in carcere, alla circolazione  stradale ed al contrasto del consumo sostanze stupefacenti,  alla prevenzione dei reati contro il patrimonio ottenendo i seguenti risultati:

Sette giovani  rispettivamente dei comuni di Casarano, Ruffano, Supersano, Parabita e Matino  sono stati segnalati alla Prefettura di Lecce per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti. Nella circostanza sono stati complessivamente sequestrati circa 4 grammi di Hashish, circa 2 grammi di eroina e  3 grammi di marijuana. 
Tre persone denunciate per inosservanza agli obblighi imposti dall’autorità. Nello specifico in Melissano è stato deferito R.A. 28enne del luogo, poiché in regime di arresti domiciliari si è reso inosservante delle disposizioni emanate dall’AG ovvero si accompagnavano con altre persone pregiudicate e non presso il proprio domicilio, sempre in Melissano  veniva deferito M.F. 33 del luogo, poiché sottoposto misura alternativa pena arresto convertita in giorni lavorativi, non veniva trovato a seguito di controllo sul posto di lavoro. Infine M.A. di Ruffano, per aver violato prescrizioni imposte a chi è sottoposto a libertà vigilata, essendo stato notato fuori dal comune di Residenza.
Riguardo la circolazione stradale, sono state in tutto controllate circa duecento  persone e circa un centinaio di veicoli (tra auto e moto) elevando numerose contravvenzioni al CdS. Nello stesso contesto operativo sono stati denunciati 5 uomini di cui due ugentini,  un casaranese e un uomo di Taviano e uno di Ruffano  per guida in stato di ebrezza, e denunciati per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti tre soggetti, un giovane studente di Casarano, un uomo di Taviano e un uomo di Alessano.
In Melissano, veniva altresì individuato l’autore resosi responsabile di danneggiamento del portone di una abitazione del luogo. Una autovettura qualche giorno addietro nella notte, aveva danneggiato un portone d’ingresso di una abitazione per poi fuggire e darsi a precipitosa fuga. Le successive indagini effettuate da militari della locale Stazione hanno permesso di risalire all’autore del reato M.C. un 36 del luogo, il quale è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.
Infine sono state sei le proposte, formulate alla locale Questura, di rimpatrio per foglio di via obbligatorio, quattro  dal Comune di  Ugento a carico di quattro giovani noti alla FF.PP. a seguito di controlli effettuati da personale dell’Aliquota Radiomobile, e altri due giovani sorpresi in Casarano anch’essi già noti alla FF.PP.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 + 12 =