SAN DONATO DI LECCE – Attentato incendiario nella notte a San Donato di Lecce, dove è stata data alle fiamme l’auto in uso alla figlia del primo cittadino Ezio Conte. L’autovettura, una Fiat 500, era parcheggiata davanti l’abitazione del sindaco, in via Nicolaci, quando le fiamme l’hanno avvolta, distruggendola.

L’incendio si è sviluppato qualche minuto dopo le 22 di ieri sera, quando alcuni vicini, dopo avere cercato invano di spegnere l’impotente rogo, ha no lanciato l’allarme ai vigili del fuoco. Giunti immediatamente sul posto, i caschi rossi hanno spento le fiamme, mettendo in sicurezza la zona, poi raggiunta dai carabinieri di Lecce, che hanno avviato una serie di indagini per risalire agli autori dell’attentato.

Per appiccare le fiamme, pare che sia stato utilizzato del liquido infiammabile, che ignoti hanno cosparso sui sedili dell’auto, dopo avere rotto il finestrino laterale. Nonostante nel mirino sia finita l’auto della figlia del sindaco Conte, le indagini pare siano orientate verso l’attività politica dell’uomo. E, in questo caso, si tratterebbe dell’ennesimo atto intimidatorio ai danni di politici salentini.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

6 + 11 =