Il giudice delle indagini preliminari del tribunale di Lecce, Ines Casciaro ha convalidato alle ore 21.30 di ieri sera, il fermo di polizia giudiziaria per Giovanni Vantaggiato, da mercoledi’ scorso negli uffici della questura di Lecce, e ha poi ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

 

Il titolo di reato non e’ mutato rispetto a quello iniziale di “strage aggravata dalla finalita’ terroristica”.

L’inchiesta resta nelle mani della Direzione distrettuale antimafia di Lecce, il cui responsabile e’ il procuratore della Repubblica, Cataldo Motta. Vantaggiato, 68 anni, autore reo confesso della strage di sabato 19 maggio scorso davanti alla scuola Morvillo-Falcone di Brindisi in cui ha perso la vita la studentessa 16enne di Mesagne, Melissa Bassi, e altre cinque sono rimaste ferite, ieri mattina era stato interrogato per tre ore in carcere a Lecce.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

6 + sedici =